Lunedì 9 settembre 2019 il capogruppo PD Claudio Mazzanti è intervenuto ad inizio seduta in Consiglio comunale riguardo la necessità di maggiori controlli dell’Istpettorato del Lavoro.

Di seguito il testo dell’intervento.

Il mio intervento riguarda la notizia portata avanti da una denuncia della UIL, credo importante e interessante, che dimostra la necessità di aumentare i controlli dell’ispettorato sul lavoro.

Gli organi preposti, oltre all’ispettorato (l’INPS, l’USL, la Guardia di Finanza, l’Arma dei Carabinieri) aumentino i controlli, perché abbiamo visto e vediamo regolarmente, quando fanno queste indagini, un buco spaventoso di evasione contributiva, di evasione fiscale e poco rispetto delle norme di sicurezza.

Vorrei far notare che a livello nazionale, nel 2018, c’è stato un incremento spaventoso delle morti per incidenti sul lavoro, così come ci sono stati nei primi sei mesi del 2019.

Anche perché è noto ed è risaputo che circa mezzo miliardo destinato alla sicurezza sul lavoro è stato dirottato con un provvedimento, credo del luglio 2018, per altri obiettivi, non per potenziare i servizi di controllo.

Credo che questo mezzo miliardo vada riposizionato in quella situazione, perché non possiamo più permetterci di avere dei numeri di guerra, di morti, di infortuni.

Anche in questo caso vediamo una marea di evasione contributiva e fiscale.

Credo che questo sia uno dei primi provvedimenti – mi auguro – che il Governo nazionale assumerà e contemporaneamente un aumento di controllo, con le risorse che ci sono, con le forze che ci sono, da parte dell’Ispettorato del Lavoro, dell’INPS e degli altri organi istituzionali che prima ho citato, perché così non si può andare avanti.