Lunedì 25 novembre 2019 il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno firmato, tra l‘altro, anche dal consigliere comunale PD Michele Campaniello riguarda la predisposizione di un progetto di interventi per riaprire il museo della Tappezzeria di Villa Spada.

Di seguito il testo dell‘ordine del giorno. Online e’ inoltre disponibile il relativo comunicato stampa.

IL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO CHE

– la Giunta, con proprio atto Progr. n. 40 del 16.2.2016 – P.G. n. 44512/2016 – ha accettato la donazione, con assegnazione all’Istituzione Bologna Musei, obbligandosi a mantenere l’intitolazione del Museo e della collezione al fondatore “Vittorio Zironi” e assicurando il mantenimento della proprietà pubblica della collezione ;

– il Museo del Tessuto e della Tappezzeria “Vittorio Zironi” è stato riaperto al pubblico il 06/10/2017 con un allestimento che rispetta quello realizzato dal fondatore Vittorio Zironi, che consta più di 6.000 pezzi italiani, europei, orientali e copti, costituendo un unicum a livello internazionale;

VISTO CHE

– il 28 settembre 2018 il Comune di Bologna fa sapere che il museo resterà momentaneamente chiuso per valutare la necessità di interventi di manutenzione;
– Le relazioni tecniche evidenziano una serie di problemi statici e necessità di interventi senza i quali non è possibile l’apertura al pubblico della prestigiosa sede del museo Villa Spada.

PRESO ATTO CHE

– Villa Spada e il museo della tappezzeria hanno una rilevanza che va ben oltre i confini della città e costituiscono un’esperienza unica animata da numerosi eventi anche nazionali

INVITA IL SINDACO E LA GIUNTA

Ad attivarsi per predisporre un progetto (definitivo o di massima) diviso per lotti e condiviso con l’istituzione musei che permetta la rapida riapertura del museo.

Ad esplorare con Fondazioni ed enti sovraordinati (regione e ministero) la possibilità di ottenere un finanziamento almeno per i lotti necessari per la riapertura al pubblico.

F.to M. Piazza, M. Bugani, E. Foresti, M. Cocconcelli, M. Campaniello.