Lunedì 7 ottobre 2019 il Consiglio comunale ha approvato il seguente ordine del giorno proposto dal consigliere comunale PD Michele Campaniello a sostegno della candidatura di Bologna alle Olimpiadi del 2032, che richiama al rispetto per la sostenibilità attraverso il potenziamento degli impianti sportivi esistenti e la riduzione dell’impatto ambientale dei nuovi. L’ordine del giorno, emendato in Aula e firmato anche dai consiglieri comunali PD Roberta Li Calzi, Maria Caterina Manca e Raffaele Persiano.

IL CONSIGLIO COMUNALE DI BOLOGNA

Condivisa l’idea di lanciare la candidatura delle città di Bologna e Firenze per le Olimpiadi del 2032, due città che sono culle della cultura e della civiltà ed eccellenze del made in Italy.

CONSIDERATO CHE

i dati economici che sono emersi nell’organizzazione delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina hanno dato atto oltre, alla creazione di circa 20.000 posti di lavoro che si dovrebbero venire a creare da qui al 2026, di un volume d’affari complessivo stimato in oltre 4 miliardi a fronte di costi che sono molto più contenuti rispetto al passato, visto il nuovo approccio che è emerso negli ultimi decenni di creare strutture e impianti che hanno un facile riutilizzo una volta finita la manifestazione,

CONSIDERATO CHE

la città di Bologna ha insito nella propria storia lo spirito olimpico dello sport che ha regole, dello sport che non ha barriere di alcun tipo, dello sport che insegna il valore dell’impegno e non della vittoria;

VISTO

il costante aumento delle cittadine e dei cittadini a partecipare ad attività sportive in qualunque fascia di età dai giovanissimi fino agli anziani e la conseguente necessità di potenziare e migliore le strutture esistenti e/o realizzazione di nuove strutture sportive per favorire questo corretto stile di vita;

VISTO

il costante e progressivo aumento di richiesta di strutture moderne e polifunzionali per svolgere l’attività sportiva

VISTA

L’impronta ambientalista che la città di Bologna intende perseguire nelle proprie scelte di Governo

INVITA IL SINDACO

a proseguire nell’importante percorso di realizzazione di questa grande opportunità, valutando l’eventuale potenziamento degli impianti sportivi esistenti e/o l’installazione di nuovi impianti con il minore impatto ambientale possibile nel rispetto delle linee di indirizzo votate dal consiglio comunale di Bologna.

F.to M.Campaniello, R. Li Calzi, M. C. Manca, R. Persiano.