Lunedì 3 giugno 2019 il capogruppo PD Claudio Mazzanti ha presentato il seguente intervento in Consiglio comunale.

Da noi la povertà cala: abbiamo visto i dati Eurostat, l’Emilia-Romagna è prima regione per livello reddituale; ha dei livelli di povertà che sono meno della metà di quelli nazionali, più bassi di quelli europei e credo che da questo punto di vista sia la migliore cartina di tornasole di quella che è stata l’autonomia e la capacità della Regione Emilia-Romagna di lavorare e far crescere la propria economia che ha dato lavoro.

I dati Eurostat vengono pubblicati oggi sulla stampa nazionale, dai giornali finanziari ai giornali che non trattano prevalentemente notizie finanziarie.

Credo sia un dato importante, che dimostra anche l’urgenza e la necessità che il progetto di autonomia che la Regione Emilia-Romagna ha presentato vada avanti, si concluda in sede governativa e che i numeri che vengono riportati sono significativi. Basta dire che in Regione il livello di povertà è del 5,9 per cento, in Italia è del 10,1 per cento, in sede europea è del 6,6 per cento, quindi siamo più bassi rispetto anche alla media europea.

Credo che l’autonomia che la Regione Emilia-Romagna ha chiesto, differente da quella lombarda e veneta, sia la migliore dimostrazione che vogliamo proseguire in quest’opera, vogliamo mantenere i livelli che abbiamo, senza portare via niente a nessuno, non vogliamo assolutamente portare via un euro alle Regioni meridionali o ad altre Regioni, ma vorremmo continuare a crescere come stiamo crescendo, vorremmo continuare avere questi limiti importanti che abbiamo raggiunto, addirittura più bassi di tantissime realtà europee.

Credo che questo ce lo siamo guadagnati, ce lo siamo meritati grazie al lavoro dei nostri cittadini e all’oculata Amministrazione degli enti territoriali. Quindi chiudere questa fase diventa importante per continuare in questa strada.

Correlati