Lunedì 3 settembre 2018 il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il seguente ordine del giorno presentato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale.

Online è inoltre consultabile il comunicato stampa.

IL CONSIGLIO COMUNALE
Premesso che:

  • il 6 agosto, in seguito ad un incidente in autostrada, provocato dal conducente di un’autocisterna che trasportava gpl, si è sviluppato un grave incendio a cui è seguita una violenta esplosione che ha distrutto il ponte dell’autostrada colpendo anche attraverso i detriti la città nella zona di Borgo Panigale, provocando ingent danni ad abitazioni, esercizi commerciali e imprese;
  • l’incidente oltre a provocare la morte del conducente dell’autocisterna, Andrea Anzolin, ha causato la scomparsa di Guido Mattioli, pensionato bolognese 81enne, residente poco lontano dalla zona dell’impatto e ricoverato all’ospedale Maggiore in seguito all’esplosione, insieme a 145 feriti, tra i quali anche lavoratori in quel frangente in servizio presso le attività della zona;
  • la rete dei soccorsi ha saputo prontamente reagire all’emergenza, riuscendo a limitare il numero delle vittime, a prestare soccorso immediato a tutti i feriti e a fornire il giusto supporto anche nei giorni successivi;
  • sono stati stimati in vari milioni i danni, fra appartamenti, attività commerciali, alcune delle quali hanno riaperto dopo pochi giorni, edifici pubblici ed il ponte che dovrà essere ricostruito in tempi brevissimi, anche grazie alla repentina partenza dei lavori;
  • il Comune di Bologna si è subito attivato con la compagnia assicurativa per agevolare e velocizzare i risarcimenti;

ESPRIME SOLIDARIETÀ

ai familiari delle vittime, a tutti i feriti, alle attività commerciali pesantemente danneggiate, ai residenti che hanno subito danni alle loro abitazioni e all’intero territorio del Quartere Borgo Panigale – Reno, ferito profondamente ma che con coraggio e fermezza ha espresso immediatamente la propria forza e volontà di rialzarsi;

ESPRIME FORTE GRATITUDINE E APPREZZAMENTO

nei confronti di tutti coloro che lavorarono quel giorno per soccorrere le persone coinvolte e per scongiurare una tragedia maggiore: Vigili del Fuoco, operatori del 118, Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Municipale, Questura, operatori e volontari di Protezione Civile, Guardia di Finanza e Arpa ai quali domani verranno conferite targhe commemorative da parte della Regione Emilia Romagna, del Comune di Bologna e della Prefettura;

VALUTA POSITIVAMENTE

le rete della sicurezza e della sanità che hanno agito con professionalità, senso civico e coraggio mettendo anche a rischio la propria vita, portando al sicuro in brevissimo tempo moltissime persone che altrimenti sarebbero rimaste coinvolte nell’esplosione, per poi prodigarsi, nonostante le ferite subite, nel soccorso dei ferit; mettendo in sicurezza l’intera zona e sostenendo tantissime famiglie effettuando i sopralluoghi alle loro abitazioni danneggiate per assicurarne l’agibilità e la sicurezza; accogliendo e curando con efficienza e professionalità l’improvvisa affluenza dei feriti anche grazie all’intervento dei volontari che anche in questa occasione sono stati decisivi collaborando attivamente con le istituzioni;

ESPRIME INOLTRE STIMA E RICONOSCIMENTO

nei confronti di Cittadini, Associazioni e soggetti pubblici e privati che in quell’occasione hanno saputo collaborare, fornendo il proprio aiuto immediato, ospitando i feriti all’interno delle proprie attività e sostenendo anche nei giorni successivi chi ne avesse avuto bisogno, dando così l’ennesima prova di un profondo senso di comunità di una città sempre pronta ad affrontare ogni emergenza con solidarietà e preparazione.

F.to: L. Guidone (Presidente del Consiglio comunale), M. Piazza (Vice Presidente del Consiglio comunale).