Nel corso della seduta di lunedì 9 novembre 2020 il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno, presentato dalla consigliera comunale PD Federica Mazzoni e firmato dai consiglieri  comunali PD e firmato dalle consigliere comunali PD Simona LembiFrancesco Errani, Mariaraffaella Ferri, Andrea Colombo, Isabella Angiuli, Rossella Lama, Roberta Li Calzi, Raffaele Persiano, Nicola De Filippo, Loretta Bittini, e dai consiglieri comunali Federico Martelloni e Amelia Frascaroli, L’ordine del giorno è stato emendato in aula dal gruppo consiliare Coalizione civica e condanna la devastazione della microarea di Selva di Pescarola pronta ad accogliere 15 nuclei famigliari sinti da villa Erbosa, chiede il ripristino della microarea e il completamento di tutte le microaree famigliari, oltre a interventi di manutenzione e pulizia nell’area di via Erbosa.

Online è disponibile il relativo comunicato stampa. Di seguito il testo dell’ordine del giorno approvato.

Il Consiglio comunale di Bologna

Appresa la notizia che nella notte tra il 28 e il 29 ottobre scorsi è stata devastata la microarea di via Selva di Pescarola nel quartiere Navile che entro l’anno avrebbe accolto 15 persone, ovvero 4 nuclei familiari, provenienti dal campo sinti in via Erbosa, in via di smantellamento.

Evidenziato che

il Settore Lavori Pubblici del Comune di Bologna ha rilevato danni quali bagni bruciati, colonnine elettriche divelte, danneggiamenti alla rete di recinzione dell’area e ai tubi idrici, danni stimabili attorno ai 70.000 euro.

Sottolineato che

tale gesto vandalico rappresenta un grave danno e un rallentamento a un progetto pubblico di inserimento abitativo e di inclusione sociale per famiglie sinte – presenti nel nostro territorio da diverse generazioni e con cittadinanza italiana – il cui scopo è quello di creare condizioni per sviluppare autonomia e assunzione di responsabilità;

le microaree familiari sono state istituite dal Comune di Bologna, in seguito alla legge regionale 11/2015 che, ribadendo i principi di non discriminazione e seguendo indicazioni europee e nazionali, introducono il superamento delle aree di sosta a favore di microaree familiari regolamentate.

Considerato il prolungarsi dei tempi per il trasferimento delle famiglie nella microarea.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Chiede frattanto all’amministrazione di intervenire con interventi di manutenzione e pulizia dell’area di Via Erbosa

Esprime

forte condanna per l’accaduto, vicinanza alle famiglie sinte, alle famiglie già residenti e a tutti gli operatori/ici impegnati nel progetto, nonché la ferma volontà di perseguire progettualità di inclusione e contrasto a ogni tipo di azione violenta, intollerante e razzista.

Auspica

– un’indagine approfondita per individuare le responsabilità dell’accaduto;

– che si porti a compimento in maniera sollecita l’allestimento di tutte le microaree familiari previste;

– il tempestivo ripristino della funzionalità dell’area, la sua messa a punto e il repentino avvio del progetto d’inclusione sociale ivi programmato;

– che si porti a compimento in maniera sollecita l’allestimento di tutte le microaree familiari previste.

F.to: F. MazzoniS. LembiF. Errani, M. Ferri, A. Colombo, I. Angiuli, R. Lama, R. Li Calzi, R. Persiano, N. De Filippo, L. Bittini, F. Martelloni, A. Frascatoli.