Lunedì 29 giugno 2020 la consigliera comunale PD Simona Lembi è nuovamente intervenuta ad inizio seduta in Consiglio comunale in merito alla questione dello studente dell’Università di Bologna Patrick Zaki per cui si chiede l’immediata liberazione.

Online è disponibile il relativo comunicato stampa. Di seguito il testo dell’intervento.

Scelgo di riservare il primo intervento in apertura del Consiglio comunale in presenza, a Patrick Zaki e condividere con il Consiglio comunale di Bologna due nuove informazioni:

la prima è relativa al fatto che il Consiglio metropolitano, nella seduta di mercoledì scorso, ha adottato un ordine del giorno per invitare il Governo, il Parlamento, le istituzioni europee a fare quanto di propria competenza per chiedere la liberazione di Patrick.

L’ordine del giorno prevede anche l’invito ai Consigli comunali, di valutare di concedere la cittadinanza onoraria dei Comuni del bolognese. Un’azione comune, un gesto istituzionale corale, di tutta l’area metropolitana.

La seconda informazione è relativa al fatto che prima il Rettore poi il Sindaco, hanno chiesto che tra le 530 possibilità di grazia che il presidente egiziano ha manifestato di voler concedere per via delle questioni sanitarie legate al Covid nelle carceri egiziane, possa rientrare anche il caso di Patrick, sia per il fatto che si tratta di una detenzione preventiva, sia per le ragioni di salute di Patrick.

Come è noto, soffre di asma. Rivolgo un accorato appello ai colleghi di poter prevedere la trattazione in Consiglio a Bologna, di quell’ordine del giorno, quanto prima, forse anche per lunedì prossimo, stante che la commissione consigliare competente ne prevede la trattazione per giovedì. Segnalo che la cittadinanza onoraria è già stata condivisa nei consigli comunali di Zola Predosa, di Napoli e, molto probabilmente, di Milano, in settimana.

Allegati

Correlati