Seggiolini omologati su auto per il trasporto pubblico

Valutare la sperimentazione chiedendo al governo di precedere tale possibilità in sede di revisione del Codice della strada. Ordine del giorno approvato all’unanimità in Consiglio comunale.

Solitudine anziani

Di seguito l’interpellanza della consigliera Federica Mazzoni.

Bologna, 30 ottobre 2018

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

La sottoscritta Federica Mazzoni, Consigliera del Gruppo PD,

premesse le recenti notizie di stampa in merito all’episodio che ha riguardato un’anziana signora che sentendosi sola ha chiamato i Carabinieri, evidenziando l’alta percentuale di persone anziane che necessitano di una rete sociale di sostegno.

INTERPELLA LA S.V. per conoscere:

• quale sia la valutazione politico-amministrativa;
• se si intendono rafforzare le politiche istituzionali e a sostegno delle associazioni a contrasto di questa diffusa fragilità, e con quali interventi.

f.to F. Mazzoni

La solitudine degli anziani e rete sociale di sostegno

Di seguito l’interpellanza della consigliera Federica Mazzoni.

Bologna, 30 ottobre 2018

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

La sottoscritta Federica Mazzoni, Consigliera del Gruppo PD,

premesse le recenti notizie di stampa in merito all’episodio che ha riguardato un’anziana signora che sentendosi sola ha chiamato i Carabinieri, evidenziando l’alta percentuale di persone anziane che necessitano di una rete sociale di sostegno.

INTERPELLA LA S.V. per conoscere:

• quale sia la valutazione politico-amministrativa;
• se si intendono rafforzare le politiche istituzionali e a sostegno delle associazioni a contrasto di questa diffusa fragilità, e con quali interventi.

f.to F. Mazzoni

 

Parco dell’Arboreto

Di seguito l’interpellanza del consigliere Vinicio Zanetti.

Bologna, 24 ottobre 2018

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Vinicio Zanetti, Consigliere Comunale del Gruppo Partito Democratico,

Premesso che:
Il Parco dell’Arboreto rappresenta una realtà importante del quartiere San Donato ed è frequentato da tanti cittadini per sport e tempo libero anche nelle ore serali.

INTERPELLA LA S.V. per sapere:

se la Giunta non ritenga necessario prevedere:
• la realizzazione di un percorso di attraversamento pedonale illuminato;
• la sistemazione e ripristino delle panchine e del percorso vita.

Ringrazio anticipatamente per l’interessamento.

Cordialmente
f.to Vinicio Zanetti

Diventare genitori: finta parità, discriminazione reale

Di seguito l’interpellanza della consigliera Simona Lembi.

14 Settembre 2018

Al Signor Sindaco del Comune di Bologna

INTERPELLANZA

La sottoscritta Simona Lembi, Consigliera comunale del Gruppo Partito Democratico,
vista la mia richiesta di udienza conoscitiva sui congedi genitoriali, per conoscere i nuovi dati rilevati dall’Ispettorato del lavoro di Bologna con la “Relazione annuale sulle convalide di dimissioni e risoluzioni consensuali delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri”, trattata in Commissione consiliare Parità e Pari Opportunità mercoledì 12 settembre u.s.

interpella la S.V.

per conoscere quali azioni l’ Amministrazione comunale intenda mettere in atto per affrontare e contribuire a risolvere la fatica di conciliare il lavoro pagato con quello non pagato, troppo spesso considerato un fatto privato.

Chiedo, in particolare, di conoscere come questa problematica influenzi l’evoluzione del “Patto del Lavoro”, la diffusione dei servizi per l’infanzia, l’andamento del telelavoro e del part-time nell’ Amministrazione comunale;

per conoscere, infine, le intenzioni dell’ Amministrazione comunale per coinvolgere le Associazioni di Categoria e di Imprese, i Sindacati, in modo da promuovere lo sviluppo di una progettualità che tenga presente questi temi anche nella contrattazione collettiva.

f.to S. Lembi

Frequenti difficoltà che si verificano durante il procedimento per il rilascio della carta di identità elettronica

Di seguito l’interpellanza della consigliera Loretta Bittini.

Bologna, 4 giugno 2018

Al Signor Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

Premesso che:

i cittadini residenti e dimoranti nel Comune di Bologna al momento della scadenza o in caso di smarrimento, furto o deterioramento della propria carta di identità possono fare richiesta solo della carta di identità elettronica;

per richiedere il documento è obbligatorio prendere un appuntamento con gli sportelli degli URP di quartiere o dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico di Piazza Maggiore;

considerato che:

in molti casi, per poter essere presenti agli appuntamenti che si svolgono necessariamente in orario d’ufficio, occorre richiedere dei permessi per assentarsi al proprio lavoro;

si verifica in maniera piuttosto frequente, causa problemi di funzionamento ai server del ministero competente, che il procedimento non vada a buon fine e occorra fissare un nuovo appuntamento;

visto che:

la carta d’identità cartacea viene ancora rilasciata, solo nei casi di reale e documentata urgenza, da dimostrare al momento della richiesta;

considerato inoltre che:

Il costo della carta è di 22,21 euro, in contanti (16,79 euro più 5,42 euro per i diritti), oltre al costo della fototessera e delle eventuali ore di permesso dal lavoro;

INTERPELLA LA S.V. per sapere:

se l’Amministrazione è a conoscenza delle frequenti difficoltà che si verificano durante il procedimento per il rilascio della carta d’identità elettronica;

come si intende intervenire per segnalare il problema al ministero competente e trovare una soluzione che riduca al minimo i disagi per i cittadini.

f.to Loretta Bittini

 

Area Dopolavoro ferroviario e rapporti con RFI

Di seguito l’interpellanza del consigliere Claudio Mazzanti.

Bologna, 24 gennaio 2018

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA

Il sottoscritto Claudio Mazzanti, Consigliere Comunale del Gruppo Partito Democratico

In relazione alla situazione di stallo dal punto di vista urbanistico in cui versa l’area del Dopolavoro Ferroviario, sita tra le Vie Stalingrado e S. Serlio, che dal 2006 vede ancora bloccata la convenzione che prevede il passaggio dell’area al Comune di Bologna, impedendone la riqualificazione e la rigenerazione degli edifici e delle aree circostanti a causa della totale inerzia, abbandono e del silenzio da parte di RFI, alla quale vengono annualmente versati circa € 200.000,00 dal DLF di Bologna, ricavati dall’affitto delle numerose attività incluse nell’area;

Valutato che il POC per l’area in questione, che ha una superficie di ben 90 ettari, scadrà nel 2020, dopodiché si rischia di dover ricominciare tutto daccapo;

Considerato lo stato di degrado e la progressiva fatiscenza degli immobili che hanno già comportato la demolizione della tribuna – tettoia dell’arena del calcio, in quanto pericolante (demolizione ingiunta dal Comune di Bologna per pericolo di crollo della tribuna – tettoia);

Tenuto conto anche delle ripercussioni dal punto di vista della sicurezza e dell’ ordine pubblico e del rischio igienico-sanitario che questo stato di abbandono potrebbe creare per le zone circostanti;

CHIEDE AL SINDACO E ALLA GIUNTA

• una valutazione politico-amministrativa sulla attuale situazione e sui rapporti con RFI;

• quali azioni intenda porre in essere per sbloccare queste inadempienze di RFI, che di fatto stanno mandando in malora una pregiatissima e fondamentale area per la zona Fiera;

f.to Claudio Mazzanti

Associazione culturale ‘Ciammurca’

Di seguito l’interpellanza del consigliere Vinicio Zanetti.

Bologna, 15 gennaio 2018

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Vinicio Zanetti, Consigliere Comunale del Gruppo Partito Democratico,

premesso che:
con Determinazione Dirigenziale Pg 104941/2004 “CONCESSIONE ALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “CIAMMARUCA” DELL’IMMOBILE SITO IN BOLOGNA, VIA DEL PILASTRO N. 5. IMPEGNO DELLA SPESA DI EURO 16.578,33”, si è stipulata una convenzione tutt’ora in vigore che scadrà il 31/05/2019;

nel contratto di concessione, l’associazione si impegnava ad eseguire lavori di manutenzione straordinaria e di riqualificazione per un importo corrispondente di euro 315.000, da scomputarsi dal canone annuale previsto in euro 28.420;

nel 2008, il settore Lavori Pubblici, a seguito di sopralluogo effettuato, ha riscontrato che l’associazione aveva eseguito i lavori di manutenzione straordinaria nel rispetto delle normative di legge e delle autorizzazioni concesse dagli organi preposti, nei tempi stabiliti dalla convenzione;

considerato che:
nel corso degli anni le attività organizzate dall’Associazione nella sede all’interno del Parco Arboreto sono esclusivamente di tipo privato e mai aperte ai cittadini;

l’Associazione culturale “La Ciammaruca” non risulta essere iscritta nell’elenco delle Libere Forme Associative del Comune di Bologna, non ha un sito attivo, in alcuni punti del web è segnalata come associazione sportiva con squadra di calcio;

INTERPELLA LA S.V. per sapere:

• se l’Associazione culturale “La Ciammaruca” è tenuta a pubblicare e/o a inviare all’Amministrazione comunale il suo bilancio annuale;

• quali sono le attività “culturali, ricreative e sportive” che l’associazione può organizzare in tale sede, sulla base della convenzione in essere;

• se al termine di questa convenzione, è intenzione dell’Amministrazione comunale destinare uno spazio così interessante dal punto di vista ambientale, ad un utilizzo che preveda una fruibilità di tipo “pubblico”, attraverso assegnazione ad associazioni che svolgono attività in collaborazione con le Istituzioni comunali, rivolte a bambini e/o anziani del territorio.

Ringrazio anticipatamente per l’interessamento.

Cordialmente
f.to Vinicio Zanetti

Convenzione per interramento elettrodotti RFI

Di seguito l’interpellanza del consigliere Claudio Mazzanti.

Bologna, 11 gennaio 2018

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA

Il sottoscritto Claudio Mazzanti, Consigliere Comunale del Gruppo Partito Democratico

In relazione alla Convenzione per l’interramento di Elettrodotti RFI (BO027/BO028) nell’ambito delle previsioni di PRU zona di PRG R3.52 – PRU n° 65 “Tuscolano”, sottoscritta in data 21/02/2007;

in riferimento, nello specifico, agli articoli 3 e 7, che prevedevano la rimozione della linea aerea e dei tralicci e della conseguente messa in esercizio, a partire dal dicembre 2012, della nuova linea interrata;

INTERPELLA LA S.V. Per sapere:

• come mai, a tutt’oggi, pur in presenza di diffida, non si è provveduto a far rispettare quanto contenuto nella convenzione. Infatti RFI non ha rimosso alcun traliccio e gli impianti sono ancora sul posto, non liberando aree urbane abitate e parchi pubblici;
• quali concrete azioni si intendano adottare per far si che RFI ottemperi ai propri obblighi nei confronti della Amministrazione comunale, ma soprattutto dei cittadini.

f.to Claudio Mazzanti

Bretella Nord

Di seguito l’interpellanza del consigliere Claudio Mazzanti.

Bologna, 29 novembre 2017

Al Sindaco
del Comune di Bologna

INTERPELLANZA

Il sottoscritto Claudio Mazzanti, Consigliere Comunale del Gruppo Partito Democratico

in relazione alla discussione sugli interventi di mitigazione ambientale e viabilistica del Passante di Mezzo, inerente la realizzazione di una bretella a nord del tracciato tangenziale-autostradale, che consenta di raggiungere agevolmente la Via S. Donato attraverso l’uscita 8bis, che risolverebbe le presunte disfunzioni provocate dalla chiusura dell’uscita 9,

INTERPELLA il Sindaco per sapere

se l’Amministrazione comunale intende sostenere tale proposta, chiedendo formalmente a Soc. Autostrade di prevedere, la realizzazione di una bretella a nord del tracciato tangenziale-autostrada, che consenta di raggiungere agevolmente la Via S. Donato attraverso l’uscita 8bis .
Tale provvedimento contribuirebbe ad alleggerire ulteriormente i problemi viabilistici ed ambientali della zona S. Donato e dintorni.

f.to Claudio Mazzanti