Lunedì 3 febbraio 2020 il consigliere comunale PD Claudio Mazzanti è intervenuto ad inizio seduta in Consiglio comunale riguardo all’ulteriore episodio di antisemitismo, a San Donato.

Di seguito il testo dell’intervento.

Grazie, Presidente. Starò nei termini.

Quello che è avvenuto al quartiere San Donato, mettendo di fianco al campanello l’indicazione che quella famiglia è di origine ebraica, chiaramente la dice lunga di qual è il problema che sta vivendo l’Italia, non solo l’Italia, un nascente antisemitismo, atteggiamenti di tipo razzista;

atteggiamenti che cercano di individuare il diverso, comunque la persona che non ha caratteristiche, secondo alcuni, che deve avere, con il colore della pelle, il colore degli occhi, il colore dei capelli, la nazionalità.

Io ho sentito l’intervista in televisione di questa persona, un professore in pensione, che racconta come ha vissuto, qual è stata la sua esperienza e quella dei suoi familiari, quasi tutti morti in un campo di concentramento. Credo che questa la dica lunga di come la malapianta sia sempre pronta a rinascere e a farsi viva, nel momento in cui non si arriverà a colpirla.

Recentemente il Governo tedesco ha messo fuori legge un movimento che si ispirava a ideologie naziste.

Ricordo recentemente manifestazioni con evidenti segnali di richiamo al nazismo e al fascismo, con frasi pesantissime pronunciate in manifestazioni, con filmati che registrano in modo compiuto queste dichiarazioni.

Queste persone hanno sfilato anche all’interno di percorsi e manifestazioni di partiti istituzionali. Credo che da questo punto di vista l’allarme deve essere generale. Non possiamo pensare di continuare in questo modo. Bisogna reagire, applicando la legge.

L’Italia ha una Costituzione, per fortuna, ha due leggi, la Mancino e la Scelba. Credo ci siano tutti gli estremi per colpire pesantemente chi commette queste porcherie.

Vanno denunciati, perseguiti e, se condannati, incarcerati. Non possiamo aspettare ancora.

Il Governo tedesco ci sta dimostrando che bisogna intervenire. La Francia stessa ha colpito e ha messo fuori legge organizzazioni neonaziste e fasciste. Credo che non possiamo più attendere. I fatti stanno dimostrando che occorre intervenire urgentemente.